Trattamento dei Trigger-point

I Trigger point

I “trigger point” (TPs) vengono definiti come zone muscolari dense e dolorose alla palpazione, caratterizzate da una costante contrazione patologica. Sono punti dolorosi all’interno del muscolo che possono essere trattati con numerose tecniche in ambito fisioterapico.

In ambito di fisiatria interventistica le procedure che possono essere adoperate per il trattamento dei TPs sono:

infiltrazione con anestetici/antinfiammatori;

dry needling: questa tecnica prevede la puntura dei TPs con aghi (spesso gli stessi che vengono adoperati per l’agopuntura), ma senza l’utilizzo di sostante (“dry” significa “a secco”, per distinguere dal “wet needling” che prevede l’utilizzo di sostanze, liquide, farmacologiche).

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.